Cosa cerchi?

mercoledì 13 dicembre 2017

A Natale regalate ombrelli




È passato più di un anno da quando la Meridiano Zero ha pubblicato "Neanche Una Parola D'Amore": non è vero che il tempo vola solo quando ci si diverte.

Se fosse un animale, il giorno in cui un autore pubblica un romanzo al quale ha dedicato mesi (leggi anni) di lavoro sarebbe un cane a tre teste: la prima uggiolerebbe felice, la seconda aspetterebbe uno stinco di maiale leccandosi i baffi e la terza darebbe una musata alla scarpa (già) masticata che qualcuno gli ha lanciato per zittirlo.

Recriminazioni a parte (non dissotterrerò l'ascia di guerra, non dissotterrerò l'ascia di guerra, non dissotterrerò l'ascia di guerra, non dissotterrerò l'ascia di guerra, non dissotterrerò l'ascia di guerra...) sento che devo lasciarmi andare. 

Come posso. 

È un po' che me lo ripeto: "Scrivi il nuovo romanzo che hai in testa prima di rincoglionirti del tutto"; ed è da un po' che mi bi-rispondo: "Perché?" e "Per chi?" Si tratta di obiezioni geyser impossibili da trattenere: l'interrogatorio interiore continua, ma trascriverlo sarebbe un controsenso.

L'agognato passaparola di una volta ora si chiama marketing, e il gradimento popolare algoritmo: è così. Alla faccia di Babbo Natale e dei Pjmasks.

Se (il più delle volte) riesco a rispondere alla prima obiezione ("Perché lo so fare"), difficilmente riesco a rispondere (senza piagnucolare) alla seconda.  D'altra parte "Neanche Una Parola D'Amore" qualcuno l'ha comprato. Non mi è ancora dato quantificare: gli scrittori aspettano i dati di vendita come i morti di fame l'estrazione del lotto.

Ma è sufficiente comprare un libro? Ta-dah. No.

Comprare un titolo di nicchia non aiuta i piccoli e medi editori, tanto meno gli scrittori. E neanche non comprarlo. Il punto è che se non parlate dei libri che comprate alla GENTE, nessuno saprà che leggete, né che avete amato, odiato, abbandonato, spolpato o ridotto a brandelli un libro piuttosto che un altro. La tanto osannata e difesa editoria indipendente ha bisogno di LETTORI non di supporter (qualsiasi cosa siano).

Fate una cosa: il prossimo Natale regalate ombrelli, ché di sicuro quelli verranno aperti almeno una volta.

Ah, auguri.





giovedì 30 novembre 2017

Spirito di Vino 2017

Tre vignette create per "Spirito di Vino 2017", il concorso satirico indetto dal Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia.


Due su tre profumano di vigna, fidatevi.

martedì 14 novembre 2017

Dal vernissage al finissage :)

Gli #Istanti si sono fermati al Castello di Bisceglie per un mese regalandomi tantissimi sorrisi, un sacco di abbracci, decine di carezze, un paio di lacrime, milioni di pensieri e un addio che sa di arrivederci.

Grazie ad Angela, Laura e Ferdinando per l'ospitalità; grazie a Cristiano per la fiducia; e GRAZIE a tutti i sognatori che hanno trovato il tempo di fermarsi un #Istante, anche solo per riposarsi e curiosare. 

A presto!



 


sabato 14 ottobre 2017

Emozioni in Mostra al Castello Angioino

La mostra de Gli Istanti nella Sala Bifora del Castello Angioino di #Bisceglie proseguirà fino al 12 novembre e si concluderà con un laboratorio destinato ai bambini di tutte le età: tutti a disegnare gli Istanti!:)

"Alcuni gesti sono speciali. Tu non lo sai, ma puoi creare qualcosa di eterno. In un solo Istante."
Malusa Kosgran, Cristiano Marti e Angela Di Ceglie



Istante del Bacio
Istante della Lacrima
Istante dell'Addio
Istante dell'Abbraccio
Abbraccio e Addio
Istante della Carezza
Pensiero, Bacio e Carezza
Istante del Pensiero
Foto di background e bozzetti
Istante del Sorriso


Foto di Mariablu Scaringella


venerdì 6 ottobre 2017

Emozioni in MOSTRA al Castello di Bisceglie


Il 12 ottobre farò qualcosa che non ho mai fatto, e che spero possa davvero emozionarvi quanto sta emozionando me:

una mostra di tavole (di legno!) dipinte a mano, in pieno stile #Agristyle, dedicate ai sette #Istanti, le mie creaturine. 

La mostra sarà ospitata dall'ospitale, centralissimo e sontuoso Castello di Bisceglie: i quadri e le altre istallazioni rimarranno esposte per un mese. Passate. Se non il 12 ottobre per l'inaugurazione (piangerò sicuramente) nei giorni seguenti. 

La mostra, che sarà visitabile dal 12 ottobre fino al 12 novembre, si concluderà con "Disegna il tuo #Istante", un laboratorio per i più piccoli.

Grazie a Lauri Lauris e ad Angela Di Ceglie per la bellissima opportunità.